Confronta gli elenchi

Mercato immobiliare: Sondaggio Bankitalia

Mercato immobiliare: Sondaggio Bankitalia

Nel I trimestre 2018, secondo la consueta indagine sul mercato delle abitazioni di Bankitalia, si è assistito a un ulteriore rafforzamento della domanda. Secondo i giudizi espressi da oltre 1500 agenzie immobiliari, infatti, è aumentata la stabilità dei prezzi ed è cresciuto il numero dei potenziali acquirenti.

Si attenua la flessione dei prezzi e migliora la domanda

Nel primo trimestre del 2018 si è lievemente ridotta rispetto alla precedente rilevazione la quota di operatori che segnala una diminuzione dei prezzi di vendita (25,4 per cento da 28,0 nello scorso periodo; a fronte di un aumento dell’incidenza di coloro che esprimono giudizi di stabilità dei prezzi.

La quota di agenzie che hanno venduto almeno un’abitazione si è attestata intorno all’80 per cento , in lieve calo rispetto al sondaggio precedente (83,3 per cento), ma le condizioni di domanda continuano a migliorare. Il saldo relativo al numero di potenziali acquirenti è aumentato a 10 punti percentuali (da 6 nella rilevazione di gennaio, soprattutto grazie al rialzo registratosi nelle regioni del Nord.

Il mutuo rimane la principale risorsa

La quota di acquisti finanziati con mutuo ipotecario continua a collocarsi intorno all’80 per cento (tav. 6). Il rapporto fra prestito e valore dell’immobile è salito marginalmente (75,9 per cento da 73,7 nel quarto trimestre;), risultando più elevato nelle aree non metropolitane e non urbane.

Migliori segnali dal mercato delle locazioni

La percentuale di operatori che ha dichiarato di aver locato almeno un immobile è aumentata rispetto al sondaggio precedente. Il saldo fra giudizi di aumento e di riduzione dei canoni di locazione è aumentato, pur mantenendosi lievemente negativo (-2,0 punti percentuali da -6,8).

Le valutazioni prospettiche sono rimaste sostanzialmente stabili, con un saldo fra attese di aumento e di riduzione dei canoni nel secondo trimestre dell’anno appena positivo. Il margine medio di sconto rispetto alle richieste iniziali del locatore è sceso al 2,6 per cento, dal 3,6 (tav. 8). Il saldo tra le agenzie che indicano incarichi a locare in crescita nel trimestre di riferimento e quelle che hanno riscontrato una diminuzione è migliorato (-2,0 per cento da -7,0).

Buone prospettive sul futuro del mercato

I giudizi degli agenti immobiliari sulle condizioni del proprio mercato di riferimento nel trimestre in corso, misurati dal saldo fra la quota di quelli favorevoli e quelli sfavorevoli, si sono confermati positivi Rimangono positive anche le aspettative circa l’evoluzione a breve del mercato immobiliare nazionale, seppure in misura lievemente inferiore rispetto al trimestre precedente; il saldo tra giudizi favorevoli e sfavorevoli si è collocato a 21,5 punti percentuali.

(articolo di idealista news)

img

Remax 4you

Post correlati

Istat: prezzi delle case in diminuzione

Secondo gli ultimi dati pubblicati dall'Istat, nel II trimestre dell'anno si è registrata...

Continua a leggere
di Remax 4you

Tassi mutui: Euribor in aumento dal 2020

Chi dovesse decidere di stipulare un mutuo per acquistare casa nei prossimi tempi può stare...

Continua a leggere
di Remax 4you

Indice Istat locazioni

Ogni anno il canone d'affitto deve essere aggiornato in misura del tasso di inflazione emanato...

Continua a leggere
di Remax 4you

Partecipa alla discussione